01
Mar

ICON (ICX) : la cryptocurrency che vuole unire le blockchain !

ICON (ICX) : la cryptocurrency che vuole unire le blockchain !ICON, o semplicemente ICX sui mercati finanziari, è una crypto che si differenzia totalmente dalle altre monete digitali. Si basa su un progetto gigantesco che mira alla connessione della blockchain con il resto del mondo e punta contemporaneamente al collegamento tra di loro di tutte le blockchain.

Il progetto ICON è stato lanciato nel 2015 in Corea del Sud e la sua criptomoneta, il token ICX, è stato proposta durante una ICO due anni dopo. L’ICO di ICON fa parte della raccolta fondi che ha riscontrato maggior successo tra gli investitori, visto che è si è raggiunto l’equivalente di 42 milioni di dollari (150.000 Ether in totale) in sole 6 ore e questa è la prova evidente che si tratta di un progetto davvero ambizioso !

Novità e introduzione al progetto ICON

Connettere le diverse blockchain tra di loro è il programma dell’ICON. L’idea è quella di rendere accessibile alle altre blockchain i dati e le informazioni contenute su una blockchain e di facilitare in questo modo l’incrocio e la condivisione dei dati. ICON utilizza anche la blockchain per permettere ai propri utenti di effettuare transazioni finanziarie ultra veloci.

Nonostante il progetto sia stato creato nel 2015, si può dire che in realtà questo è esploso ad ottobre del 2017, quando Binance ha registrato la crypto ICX sulla sua piattaforma di exchange. Mentre scriviamo questo articolo, la moneta elettronica ICON ICX rientra a far parte anche della TOP 25 delle criptovalute più importanti in termini di capitalizzazione azionaria. Una posizione in classifica straordinaria soprattutto quando sappiamo che esistono più di 1500 monete sul mercato delle cryptocurrency !

Dall’inizio del 2018 il progetto avanza in maniera molto rapida. A gennaio l’ICON MainNet 1.0 è stato lanciato e ha permesso lo sviluppo delle applicazioni decentralizzate (DApps). In data 26 febbraio è giunto invece il momento di ICONex. Parliamo qui di un portafoglio (o wallet) che permette di conservare dei token ICX e non solo, perché è compatibile anche con altri tipi di criptomonete. Per il momento è accessibile solo da computer ma presto dovrebbe essere proposta una versione responsive, ovvero utilizzabile su smartphone.

Ad oggi ICON vanta già numerose collaborazioni con diversi tipi di istituti :

  • assicurazioni (i clienti non hanno bisogno di sottostare a procedure fastidiose per essere rimborsati),
  • banche (per l’avvio di un sistema di pagamento numerico prepagato),
  • università (affinché gli studenti possano usare la criptomoneta per pagare le tasse universitarie),
  • ospedali (per favorire il trasferimento di dati da un istituto all’altro),
  • servizi di sicurezza (per garantire la protezione dei dati personali).

Ora ti sarà più chiaro, questa moneta digitale, limitata a circa 400 milioni di token, potrebbe diventare una delle criptovalute di riferimento nei prossimi anni !

Share this

Leave a Comment